Offerte Hotel

Addobbare gli Alberi di Natale

Come rendere affascinante il proprio Albero di Natale

La tradizione dell'albero di Natale, così come quella del presepe, è una delle più diffuse tra quelle natalizie. L'albero che adorniamo, ormai di casa tra le famiglie italiane e popolarissimo tra i bambini, è più comunemente un abete o un pino decorato con piccoli oggetti colorati, luci vivaci, palline, sotto cui si mettono i regali impacchettati, che verranno aperti nel giorno di Natale (salvo che la tentazione di scartarli prima del dovuto non abbia ancora preso il sopravvento).

Addobbare l'albero è un'usanza che risale agli antichi popoli germanici, per i quali l'abete sempreverde costituiva simbolo di nascita e di vita; in occasione del solstizio di inverno, poi con il tempo il 24 Dicembre, essi erano soliti ornarlo di ghirlande per celebrare il ritorno del sole e la rinascita della natura.

Alberi di Natale

Ad oggi, invece, è consuetudine agghindarlo l'8 Dicembre, ossia il giorno dell'Immacolata Concezione.

Nei Paesi Occidentali si fa grande uso di alberi artificiali perché più pratici ed economici, solitamente tenuti dentro casa (come nel caso dei cosiddetti 'alberi da tavolo'), oppure collocati in giardini o ampi terrazzi.

E che dire dei meravigliosi alberi che abbelliscono ogni anno le più belle città europee e del mondo? L'albero scelto è l'abete, albero invernale sempre verde, che più si presta ad essere addobbato, in particolare per la sua caratteristica forma a punta, sulla quale fa sempre bella mostra un puntale a forma di stella, per ricordare la stella cometa o una punta di cristallo ornata di campanelli.

Non si può non citare il rinomato albero di Gubbio, l'albero di Natale più grande del mondo (650metri), che dal 1980 sulle pendici del Monte Ingino continua ad incantare decine di migliaia di visitatori.

La forma dell'albero di Natale è realizzata usando circa 450 fari policromi: i neon colorati di verde sono usati per il contorno dell'albero mentre le palline interne sono in vari colori.

Per collegare insieme tutte le palline interne, sono necessari circa metri di cavi elettrici;l'accensione dell'albero avviene il 7 dicembre e rimane acceso fino al 10 di gennaio.

Per questo Natale 2008 anche Roma non sarà da meno: in Piazza San Pietro verrà collocato un abete di 140 anni, alto 26 metri e di tre tonnellate di peso.

Piazza del Colosseo sarà decorata da un albero alto 22 metri, altri due abeti abbelliranno il Pincio e piazza del Campidoglio.

Tra le luci che rendono ancor più magica l'atmosfera natalizia, a Murano sarà di scena il 'Natale di vetro', giunto alla terza edizione; qui sarà possibile ammirare, oltre alla straordinaria creazione degli oggetti che hanno reso questa piccola isola unica in tutto il mondo, un fantastico albero di Natale realizzato in vetro, opera del maestro Simone Cenedese.

Il Natale è alle porte anche quando si accendono davanti al Rockefeller Center le luci dell'albero di New York, alto 22 metri e adornato con circa 30.000 luci, la cui cima è stata decorata con una stella formata da 25.00 cristalli Swarovski.

Questo albero viene selezionato tra gli abeti norvegesi alti almeno 20 metri e larghi almeno 10, che abbiano circa 80 anni.

Alberi di Natale

Passatempi